REPUBBLICA CECA

AROMA

PROFILO AROMATICO: ERBACEO, RESINOSO, SENTORI DI LIMONE

QUICK TIP

ALFA ACIDI
4%
BETA ACIDI
6%
OLI ESSENZIALI
1%

2,5 – 4,5%

4 – 6%

0,4 – 0,8 ml/100g

Storia del Saaz

La Repubblica Ceca è nota per le eccellenti qualità del luppolo e soprattutto perché vengono coltivate 4 dei luppoli nobili, il Saaz in particolare. La storia della coltivazione del luppolo in Repubblica Ceca risale almeno a 1000 anni fa, con le prime testimonianze scritte risalenti all’VIII e al IX secolo. Le condizioni climatiche e della terra nei dintorni di Žatec (o Saaz) erano ideali per coltivare questo nuovo prodotto offerto dalla terra. L’area aveva livelli ristretti di piogge grazie alla protezione delle montagne circostanti oltre alle temperature miti, il terreno pieno di elementi nutritivi hanno fatto in modo che le varietà selvatiche venissero propagate e lentamente selezionate. Nel 1101 il luppolo ceco veniva esportato viaggiando sul fiume Elba fino alla città di Amburgo per arrivare al “Forum humuli” – un mercato specifico per il luppolo.

Quando Carlo IV ereditò il regno di Boemia da suo padre nel 1346 vide un’opportunità economica nel luppolo e la capacità di questa particolare terra di produrre una qualità superiore. Ha promulgato leggi per proteggere le varietà coltivate ed una in particolare prevedeva il divieto di esportare talee o radici sotto pena di morte. Il Saaz veniva coltivati sotto particolari specifiche dettate da Carlo IV che, tra le altre cose, ne deteneva una specie di brevetto. L’industria in crescita ha creato molti gruppi e nuovi posti di lavoro, la maggior parte in qualche modo associati in protezione del luppolo boemo.

Ufficialmente il Saaz è stato registrato nel 1952 e si è affermato come una varietà di base per i birrai. Originaria di Zatec, è una varietà nobile che attualmente viene coltivata un po’ in tutto il mondo, in particolare in Nuova Zelanda producendo anche diversi discendenti tra cui le popolari varietà Motueka e Riwaka.

Coltivare e birrificare con il Saaz

Una delle prime piantine di luppolo acquistata è stata proprio il Saaz, anche se non ho il pollice verde sono riuscito comunque a ricavarne oltre i 500g già il primo anno. Come varietà è molto delicata e lenta nella crescita ed è sensibile a molte malattie del luppolo soprattutto alla muffa. Attenti all’eccessiva irrigazione, potrebbe appassire per la troppa acqua e le foglie tenderanno ad ingiallire. Di certo se volete maggiori info sulla coltivazione consiglio di iscrivervi ad un gruppo dedicato o di seguire i consigli di più esperti.

CARATTERISTICHE GENERALI

Tasso di crescita: media
Resa: Bassa (900/1100 kg/ettaro)
Coni:  Piccoli tendenti al giallo
Maturità: da metà stagione
Sensibile/resistente a: Muffa lanuginosa, muffa polverosa, appassimento,poco resistente
Faciltà di raccolto: buono
Stoccaggio: Basso
Alfa Acidi 2.5 – 4.5% 
Beta Acidi 4 – 6%
Co-Umulone  23 – 26%
Olii Essenziali  0.40,8 ml/100g
Mircene  26 – 42% degli olii
Cariofillene 10,2% degli olii
Umulene  15 – 30% degli olii
Farnesene  14 – 20% degli olii
Geraniolo  0.2% degli olii

Caratteristiche Organolettiche

L’aroma e il sapore sono unici, conferisce alla birra un profilo leggermente erbaceo, speziato e terroso oltre ad un amaro delicato e pulito.

Disponibilità

Disponibile sia in coni essiccati che in pellet presso i rivenditori di materie prime per homebrewig.

Uso

L’uso è prettamente da aroma in diversi stili di birra.

Se non troviamo quello che cerchiamo

Ogni varietà di luppolo è unica in un certo senso, quindi non aspettatevi la stessa birra che otterresti usando il luppolo Saaz originario ma ottimi sostituti potrebbero essere il Mount Hood, il Lublin, il NZ Saaz, il US Saaz, il Tettnang, lo Sterling. Ovviamente non avrete lo stesso apporto organolettico ma in qualsiasi caso vi avvicinerete di parecchio.

Stili che si possono produrre con il Saaz

Bohemian Pilsner

German Pilsner

German Lager

  • Wheat Beer
  • Stili a bassa fermentazione.

Hai usato qualche volta questo luppolo? racconta la tua esperienza nei commenti.