Electrification: il tino di Boil

Electrification: il tino di Boil

Buon venerdì a tutti, rieccoci a parlare del mio impianto HERMS e della sua costruzione. nelle scorse settimana abbiamo parlato dei tini di Mash/MLT e di Sparge/HLT oggi per concludere il capitolo sui tini  parleremo ovviamente di quello di Boil.

in confronto agli altri tini, la costruzione del tino di boil è la più semplice che c’è. Come sappiamo in questo tino risiede un elemento riscaldante, un portasonda ed un rubinetto per la fuoriuscita del mosto, si possono poi installare degli accessori come una valvola per l’ingresso del mosto dal tino di mash, un ulteriore valvola per il whirlpool, oppure un filtro bazooka oppure un hopstopper/trubstopper e via discorrendo.

Vediamo ora cosa serve per realizzare questo semplice ma importate tino:

  • n. 2 valvole a sfera da 1/2";
  • n. 2 Niples da 1/2";
  • n. 2 Controdadi da 1/2";
  • n. 2 O-Ring da 1/2" in silicone adatti per le alte temperature;
  • n. 4 rondelle di tenuta con foro da 1/2".

Diciamo che questa è la configurazione con valvola di ingresso ed uscita del mosto. Il mio tino di boil non l’ho dovuto modificare poiché la Ss Brewtech lo fornisce con tutti i crismi ho solo applicato una boccola TC per l’elemento riscaldante da 4500w.

ecco come mio solito mostrarvi un immagine di dome applicare la valvola a sfera.

Ora che anche il tino di bollitura è pronto siamo quasi pronti ad utilizzare il nostro impianto. Ovviamente la configurazione che sto descrivendo è una standard e non molto dispendiosa ma se volete potete aggiungere qualsiasi accessorio o effettuare migliorie al vostro impianto.

Nel prossimo articolo vi parlerò delle pompe per il ricircolo del mosto quindi restate collegati per non perdervi l’articolo!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *